Podologist.it

Si parla di piede diabetico quando la neuropatia diabetica o l’arteriopatia degli arti inferiori compromettono la funzione o la struttura del piede. 

I due quadri, definiti anche come piede neuropatico o piede ischemico, sono profondamente diversi tra loro: tuttavia nella gran parte dei soggetti, soprattutto di età avanzata, coesiste sia la neuropatia che la vasculopatia e si parla quindi di piede neuroischemico. 

Un grave rischio di complicazione per un piede diabetico, in presenza di una ulcera aperta, è la probabile insorgenza di una infezione; questa infatti costituisce spesso la vera causa che ne determina l'amputazione. Nel caso non si riuscisse a provvedere autonomamente alla cura del piede o ogni qual volta vi sia la presenza di ipercheratosi di consultare un Podologo che ha la competenza e la formazione per far fronte a possibili problemi.

Presso il mio studio quindi sarà possibile effettuare 

-  medicazioni di lesioni ulcertive

-  valutazione della presenza e suo grado di neuropatia e arteriopatia

-  riduzione di ipercheratosi (principale luogo di formazione di ulcere)

 

Per approfondire cliccare qui

 

 

Novembre 2017
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do